Rassegna stampa Social Wine

A Vicenza la prima edizione di ViWine Festival: il mondo del vino in piazza dei Signori

Un evento inedito, un progetto ambizioso: a Vicenza si terrà, per la sua prima edizione, Viwine Festival, un week end dedicato a vino, sapori e arte per esaltare il territorio vicentino. Da venerdì 4 a domenica 6 ottobre, si terrà infatti in piazza dei Signori questa manifestazione per far scoprire e amare le eccellenze vinicole ed enogastronomiche locali. Ad organizzare la kermesse sarà Ancora Imrpesa Srl in collaborazione con il Comune di Vicenza e Confcommercio. Oltre 30 saranno le case vitivinicole vicentine che si faranno conoscere attraverso degustazioni al grande pubblico di visitatori, che saranno guidati dai sommelier FISAR in un tour sensoriale attraverso percorsi enogastronomici a tema e masterclass, che valorizzeranno a 360 gradi le eccellenze del territorio vicentino. Un viaggio che coinvolgerà tutti i territori del patrimonio vitivinicolo locale grazie alla speciale collaborazione del Consorzio Tutela Vini DOC Colli Berici e Vicenza e del Consorzio Tutela Vini DOC Gambellara. Un percorso enogastronomico che coinvolgerà tutti gli esercizi pubblici del centro storico, che porteranno, all’esterno delle loro attività, le specialità culinarie tipiche del territorio vicentino. Ospite d’eccezione sarà Ferrari Trento. Il campione mondiale, nominato anche quest’anno “Sparkling wine producer of the year”, nell’ambito del concorso internazionale The Champagne & Sparkling Wine World Championships 2019, porterà gli appassionati delle bollicine in un percorso sensoriale ed emozionale unico, accompagnato da abbinamenti enogastronomici studiati ad hoc per ogni degustazione.

“Il “vino” offre l’opportunità di declinare vari argomenti: enoturismo, sostenibilità ambientale, innovazioni tecnologiche, impresa, lavoro, tracciabilità, tradizione, cultura – ha dichiara l’assessore alle attività produttive Silvio Giovine-. La provincia di Vicenza vanta un’ampia selezione di vini di alta qualità; poche province italiane conoscono un numero di vini DOC come questo territorio che dalla zona berica giungono fino alla pedemontana prealpina. Viwine nasce proprio dalla volontà di valorizzare questo patrimonio, una delle tante eccellenze che il nostro territorio può vantare”.

A sottolineare l’importanza di questo nuovo festival anche il presidente della Sezione 1 Centro Storico di Confcommercio Vicenza Nicola Piccolo: “Il vino è un altro degli straordinari modi di raccontare un territorio e non è un caso se il turismo enogastronomico è un segmento in crescita a livello nazionale. Il vicentino, in questo senso, ha molto da offrire e dunque pensare ad una manifestazione che valorizzi le nostre eccellenze vitivinicole e lo faccia in un contesto a sua volta d’eccellenza come piazza dei Signori mi sembra un binomio quanto mai azzeccato”.

Per questo motivo infatti Confcommercio Vicenza, ha promosso e sostenuto l’ideazione e e la progettazione della manifestazione ViWine Festival, offrendo una collaborazione che ha visto scendere in campo anche negozi e pubblici esercizi del centro storico, impegnati ad accogliere cittadini e turisti con vetrine a tema e speciali iniziative. “L’auspicio, ovviamente, è che questa prima edizione riscuota il successo sperato e che diventi un nuovo appuntamento di successo con il gusto in città, a fianco di una manifestazione consolidata come la nostra CioccolandoVi prevista solo qualche giorno dopo, dal 18 al 20 ottobre” ha concluso Piccolo.

Non solo vino quindi, ma anche una serie di talk tematici, in collaborazione con la Fondazione Studi Universitari di Vicenza, dal titolo “In Vino Veritas”, racconterà invece che cosa si nasconde dietro la comunicazione di chi fa il vino. Ci sarà spazio anche perl’intrattenimento dei più piccoli. In piazza dei Signori, sabato 5 ottobre alle 17, il duo Tiracche Matte, allieterà i visitatori con uno spettacolo di giocoleria ed equilibrismo. E ancora, grazie alla speciale collaborazione con la Fattoria Didattica di Lucia Zaccaria, piazza Biade, sabato 5 e domenica 6 ottobre, si animerà con laboratori creativi a tema, giochi di una volta, pittura e disegno, zucchero filato e gadgets. A cornice del ricco calendario di eventi, vi saranno anche momenti dedicati alla riscoperta degli angoli più nascosti e suggestivi della città di Vicenza, grazie all’iniziativa “Antiche Botteghe e Portoni Segreti” di Confartigianato.

Con partenza dalla Basilica, sabato 5 ottobre, si ripercorreranno i luoghi più significativi legati alla storia dell’acqua e dell’artigianato. Il tour si concluderà nei giardini segreti di via Lioy, dove i visitatori saranno accolti da un momento di intrattenimento, curato da Vicenza In Lirica, oltre alla degustazione di un vino.

“Il settore vitivinicolo rappresenta per il mondo agricolo, ma anche per l’economia berica un’eccellenza di indubbio valore. Il ViWine Festival è la risposta giusta a molti appassionati e curiosi, che potranno conoscere ancora meglio questo universo di colori e profumi che, specie negli ultimi tempi, ha catturato l’attenzione di un crescente numero di consumatori. Sono aumentati i locali che propongono vini top quality e legati al territorio, perché le etichette esprimono proprio la terra dove nascono e rimangono ad essa legate da un doppio filo – commenta Cristina Zen, vicepresidente provinciale di Coldiretti Vicenza -. Le richieste sono sempre più puntuali ed il consumatore vuole conoscere caratteristiche ed origine del prodotto. È un mercato in crescita, quindi, e Coldiretti Vicenza vuole essere interprete di questo cambiamento e continuerà a farlo attraverso i propri produttori, che ci mettono la faccia, attraverso i prodotti di eccellenza che realizzano, con tecniche che si tramandano di generazione in generazione”.

“Confartigianato Imprese Vicenza è lieta di collaborare in maniera sinergica alla prima edizione di ViWine manifestazione di sicuro richiamo per la città – ha dichiarato Gianluca Cavion, vice presidente di Confartigianato Imprese Vicenza -. Così, in occasione di CI.TE.MO.S. (Città, Tecnologia, Mobilità Sostenibile), evento dedicato alla mobilità sostenibile che si snoderà dal 4 al 12 ottobre, inviteremo il pubblico e i relatori, molti dei quali provenienti da altre realtà territoriali, a scoprire ed assaporare i vini vicentini. Non solo, il secondo appuntamento di Antiche Botteghe e Portoni Segreti, progetto di Confartigianato a marchio ViArt creato con l’obiettivo di promuovere la scoperta di botteghe dell’artigianato artistico di alcune zone del centro storico, proporrà un tour guidato all’insegna dell’artigianato artistico e della cultura del vino denominato ‘Il Porton diVino’. L’appuntamento è per sabato 5 ottobre (ore 16-18,30) da Ponte San Paolo a Ponte San Michele”.

Da ricordare che ViWine Festival abbraccia l’ambiente e promuove il plastic free. Tutte le aree food, adibite in piazza dei Signori e in piazza delle Erbe, saranno dotate di posate e forchette in materiale biodegradabile. Una scelta volta a sostenere la lotta mondiale alla plastica monouso, accogliendo anche la campagna lanciata dal Ministero dell’Ambiente per ridurre proprio l’uso della plastica usa e getta, il principale killer del nostro ambiente.

Per tutta la durata dell’evento sarà possibile visitare la mostra fotografica dedicata al vino e al territorio vicentino, curata dal Circolo Fotografico Vicenza, che verrà allestita nel loggiato della Basilica Palladiana, verso piazzetta Palladio.

Recent Posts